Palazzo Vecchio

la Qualità Toscana del Vino

Al concorso vinicolo ENOLIONS lanciato dal Lions Clubs International , club senza scopo di lucro con sedi in tutte le parti del mondo Italia compresa, i vini di Palazzo Vecchio hanno fatto la loro bella figura meritandosi diverse “nomination”. La cosa interessante e che gli specialisti chiamati a giudicare hanno meno di quarant’anni quelli di una generazione che per molti versi sta orientando abitudini e consumi. 

Di Marco Tamburro  quarantenne romano d’adozione si può tranquillamente dire che è un pittore di grande potenza espressiva…una pittura muscolare, dove istinto, forza  e passione aprono uno spaccato del nostro vivere diventando performance non solo artistica ma anche agonistica. A Palazzo Vecchio lontano dal mondo convulso si ferma, un giorno pochi giorni, trovando magiche ispirazioni e lavorando… i  suoi quadri vengono esposti in questo fine settimana e fino al 27 ottobre a Palazzo Vecchio per un pubblico limitato e per inviti. Dal 20 al 26 ottobre sarà possibile visitare la mostra ma solo su appuntamento (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - + 39 393 9566663 )  

Per informazioni Galleria Spagnoli-Firenze - 055 621252

“Come degustare il vino” è il tema dell’incontro che vedrà riuniti il 25 ottobre , prima a Palazzo Vecchio e poi alla Dogana, i soci  dell’Associazione Italiana Collezionisti di Cavatappi. Un enologo e  sommelier, Adriano Pallotti dell’Enoteca Pallotti a Roma,  spiegherà e racconteranno il fascinoso percorso di un acino che diventa vino e di come riconoscerne profumi e sapori.

Incontro tra Giappone & Toscana, alla Dogana di Palazzo Vecchio

Nasce da un progetto originale la realizzazione dell’enoteca La Dogana ; farne il salotto di Palazzo Vecchio un posto dove il tema centrale fosse il vino ma contemporaneamente  un posto che permette lo scambio e la realizzazione di idee anche attraverso eventi che avvicinino a nuove “culture” e a nuove esperienze.

Così inizia la breve storia dell’enoteca La Dogana prima con le degustazioni accoppiate ai vari cibi , ai corsi di Yoga e al più recente corso che insegnerà a preparare i tipici piatti giapponesi come il Sushi e il Tempura.

LO CHEF:

Salvatore Casertano e lo chef di quest’ultimo corso conosciuto professionalmente come Sasushi si è formato professionalmente sotto la guida di Hirohiko Shoda , Hiro per gli amici,  noto chef giapponese innamorato della cucina italiana. Sasushi tra l’altro tradurrà i piatti della cucina tradizionale giapponese sostituendo al pesce la carne chianina.  

I corsi sono quattro suddivisi in quattro diverse  giornate e si può prenotare un corso o tutti e quattro..

Date dei corsi
11 ottobre - Sushi Tradizionale
8 novembre - Sushi Tradizionale e La Chianina in stile giapponese
22 novembre - Tempura e Minestre
6 dicembre - Tempura e Minestre

Durante la prima lezione, gli studenti impareranno a scegliere, tagliare e  preparare il pesce
La preparazione del riso, utilizzare le stuoie di bambù, soia, wasabi, alghe nori, sesamo, Gari (zenzero sottaceto), e rendono il seguente rotoli:
· 1 Hosomaki (Kappa maki)
· 1 Futomaki
· 1 Uramaki
· 1 o più Temari
· 1 Gunkan
· 1 Temaki

Si prega di notare che lo chef fornirà il pesce e le attrezzature.

 

Il corso

Gli ingredienti base:

  • Riso da sushi
  • Alga nori
  • Salsa di soia
  • Gari (Zenzero in salamoia)
  • Wasabi
  • Sesamo
  • Guarnizioni e ripieni con particolare attenzione a prodotti toscani

Lavaggio del riso da sushi, metodo di cottura e condimento.

Taglio del pesce, carne e verdure

Tipi di sushi

Uso della stuoia in bambù per avvolgere i maki

Preparazione del sushi:

  • 1* Hosomaki(Kappa maki)
  • 1* Futomaki
  • 1* Uramaki
  • 1 o più Temari
  • 1 Gunkan
  • 1 Temaki

* inteso come rotolo da 6 pezzi

Cena finale con il sushi preparato da ogni partecipante al corso

*Degustazione di 2 Vin i di Palazzo Vecchio: Rosso “CORTONA” DOC_ Rosso “DOGANA” DOC

COSTI & ORARI

  • 1 Lezione con inclusa la Cena: 90,00€ *inclusi due calici di vino di Palazzo Vecchio in degustazione
  • Cena esclusa lezione: 50,00€ *inclusi due calici di vino di Palazzo Vecchio in degustazione

Inizio lezione ore 17:30

Inizio Cena ore 20:30

Come fa lo yoga ad essere in sintonia con i vini di Palazzo Vecchio e con La Dogana? Secondo Gabriele Chi, esperto maestro di Yoga (www.gabrielechi.it) è semplice - il senso di relax che viene dalla pratica dello yoga è lo stesso tipo di felicità che proviene dai polifenoli del vino rosso. E 'stato dimostrato dalla scienza: i neurotrasmettitori GABA che vengono rilasciati durante lo yoga o dal vino rosso calmano i neuroni iperattivi ... Con 25 anni di esperienza, l’attenta formazione di Danny Paradise (yogi di Sting) e l'esperienza accumulata nella sua fattoria - con alberi da frutta, viti, e animali - Gabriele è l'istruttore perfetto per Palazzo Vecchio e La Dogana. E se la scienza non vi convince, vi dimostreremo i nostri valori. Rispettare la Terra e lo spirito umano - è tangibile nei nostri vini e nella nostra visione della vita. Namaste e Cheers!